Mobili

rapporti paese

distribuzione

imbottiti

materassi

Contract & design

ufficio

cucina

bagno

esterni DIY

elettrodomestici

illuminazione

English

Il lino e la canapa si raccontano

17 giugno 2018, Astino, Bergamo

 Astino fioritura del lino

La fioritura del campo di lino nel mese di giugno ad Astino, Bergamo

 

Ad Astino, Bergamo, rivive la tradizione della fioritura del lino presso l'antico monastero benedettino.

Domenica 17 giugno 2018 CSIL ha partecipato a un evento unico, organizzato dall'Associazione culturale Il Cavaliere Giallo - Amici delle Arti in collaborazione con l'Industria Tessile Bergamasca Linificio e Canapificio Nazionale del Gruppo Marzotto e le istituzioni MIA Fondazione, Parco dei Colli di Bergamo e Orto Botanico Lorenzo Rota per la Biodiversità.

Nella valle di Astino è ritornata una tradizione agricola un tempo fiorente e poi quasi dei tutto abbandonata: la coltivazione del lino e della canapa per utilizzi tessili. Per celebrare la fioritura del lino presso l'ex monastero benedettino di Astino è stato organizzato un intenso programma di visite accompagnate ai campi di lino e di canapa, visita all'Orto Botanico e un workshop istituzionale introdotto dall'AD del Linificio e Canapificio Nazionale Pier Luigi Fusco Girard, cui è seguita una conferenza a cura di Alessandra Civai dal titolo "Suggestioni sul Lino".

L'idea di seminare e coltivare lino (nome biologico Linum Usatissimum) con criteri biologici in un ettaro di terreno è stata accolta con entusiasmo dalla comunità locale, molto sensibile alla valorizzazione delle biodiversità. Il lino è una pregiata fibra tessile che trova utilizzo nei settori della moda, del tessile per la casa e per l'arredo ed è una pianta importante per l'industria agroalimentare e cosmetica.

L'iniziativa è biennale e porta la firma di un'azienda leader in Europa per la lavorazione delle fibre vegetali liberiane (contenute fra la corteccia e il fusto): il Linificio e Canapificio Nazionale, un opificio fondato dall'imprenditore tessile Andrea Ponti che opera sul territorio dal 1873.

La semina del campo è avvenuta nel mese di aprile e a metà giugno le piante di lino fioriscono con delicate sfumature di azzurro-lilla, i fiori vivono lo spazio di poche ore e lasciano posto ai semi. La raccolta avviene in luglio e ad agosto segue la macerazione, primo passo naturale di trasformazione della pianta in fibra.

Astino campi di canapa

I campi di canapa per utilizzo tessile presso il Monastero di Astino

Dall'ettaro coltivato, grazie a tecniche agricole innovative e al monitoraggio con sensori posizionati nel terreno che trasmettono dati utili relativi alla coltivazione (agricoltura 4.0), si potranno raccogliere 6 tonnellate di steli, dai quali si ottengono 1000 kg di lino e 400 kg di canapa che, una volta lavorati, daranno vita a 15mila km di filati, pari a 4mila m2 di tessuto.

Anche la canapa, come il lino, trova utilizzo in molti ambiti, che spaziano dai settori più 'tradizionali' della produzione di cordami e spaghi, dall'utilizzo tessile e alimentare, fino alle bioplastiche e ai biocarburanti.


Associazione Culturale IL CAVALIERE GIALLO - Amici delle Arti http://www.ilcavalieregiallo.it

Linificio e Canapificio Nazionale: http://www.linificio.it

Fondazione Mia http://www.fondazionemia.it

Parco dei Colli di Bergamo http://www.parcocollibergamo.it

Orto botanico Lorenzo Rota https://www.ortobotanicodibergamo.it

 

top